Giappone: allarme nucleare dopo esplosione a Fukushima

giappone-allarme-nucleare-dopo-esplosione-a-fukushima

Allarme nucleare in Giappone dopo un’eplosione nella centrale nucleare Fukushima N1, situata a 250 Km da Tokyo. Sopra la centrale si è addensata una fitta nuvola di fumo bianca e l’esplosione avrebbe danneggiato una gabbia esterna di contenimento di un reattore nucleare.

Il tetto sarebbe crollato, così come parte delle mura, alcune addetti sarebbero rimasti feriti, altri sono fuggiti per il rischio delle radiazioni. Le notizie sono ancora frammentarie ma il governo avrebbe esteso a 20 Km il raggio di evacuazione.

Il livello di radiazioni nei pressi della centrale Fukushima-Daiichi sono già ad un livello elevato, 8 volte piu’ alti della norma. Chi abita nella zona non deve uscire di casa sigillando porte e finestre, chi arriva dall’esterno deve lavarsi subito le mani e coprire naso e bocca con asciugamani bagnati.

Nella zona è inoltre consigliato di non mangiare futta, verdura, cibi freschi e acqua corrente.

Sarebbero dieci gli impianti nucleari nella zona colpita dal terremoto e dallo tsunami e un paio sarebbero stati danneggiati seriamente. Anche a Fukushima-Daini N2 ci sarebbero problemi di raffreddamento per tre reattori.

Tokyo, inoltre, è a rischio blackout di energia elettrica secondo la Tepco, che ha invitato i cittadini a ridurre al minimo i consumi. Un problema che deriva appunto dalle difficoltà degli impianti nucleari.


Lascia un Commento